Chi siamo

vittorio-e-elisabetta

.

Elisabetta Olobardi e Vittorio Rossi, ex redattori delle casa editrice fiorentina La Nuova Italia e titolari dal 1985 di un importante studio editoriale, hanno fondato nel 2000 la Casa Editrice Libri Liberi con un progetto ben preciso: riuscire a trasmettere un complesso messaggio culturale e informativo in modo semplice, chiaro e accattivante. Il programma editoriale, rivolto inizialmente ai settori del turismo didattico (In giro per la ToscanaFirenze per ragazzi…), della gastronomia, dell’ambiente, della scuola e della società (come la rivista “Punti critici”), ha prodotto fino ad oggi oltre 80 titoli, di cui molti sul tema dei disturbi specifici di apprendimento (DSA).

Con “Il mago delle formiche giganti”, il primo libro per bambini sulla dislessia, è iniziata nel 2002 la collaborazione tra Libri Liberi e l’Associazione Italiana Dislessia (AID), a cui sono seguiti “La dislessia raccontata agli insegnanti” e tanti altri testi fondamentali per la conoscenza del disturbo. Questi libri rappresentano quindi la “voce” dell’Associazione che ne garantisce la qualità anche con i contributi dei più importanti esperti della materia: Giacomo Stella, Andrea Biancardi, Enrico Ghidoni, Enrico Profumo, Enrico Savelli e tanti altri.

Nel 2013 arrivano i “libri aperti” che dall’edizione a stampa si espandono e si arricchiscono sul web (Così imparoCosì insegnoL’albero dei verbi e Devo solo attrezzarmi, quest’ultimo scritto da due ragazzi dislessici di 18 e 19 anni).

Attraverso l’omonima Libreria e l‘Associazione culturale, Libri Liberi ha promosso e continua a promuovere una notevole quantità di iniziative. La libreria è la sede fiorentina dell’Associazione Italiana Dislessia e dell’Associazione di giovani dislessici “Pillole di parole”che vi si riuniscono regolarmente, tengono aperto uno sportello di autoaiuto, promuovono insieme alla Casa Editrice corsi di recupero per bambini e ragazzi con DSA e, negli ultimi anni, soprattutto incontri sul metodo di studio.

Attualmente l’interesse di Libri Liberi è rivolto anche alle nuove tecnologie da utilizzare nella didattica. Interesse nato dall’unione di due aziende con competenze diverse che hanno deciso di collaborare per la produzione di strumenti innovativi per la scuolaLibri Liberi (con la sua lunga esperienza nel mondo dell’editoria) e Kyrs, una società che opera nell’ambito delle piattaforme collaborative per la condivisione della conoscenza. L’intento è quello di produrremateriali educativi per una scuola nuova e accessibile a tutti. Primi risultati: la piattaforma social NuvolaUno e #iocollaboro, uno strumento facile ed efficiente a disposizione dei docenti che desiderano organizzare le proprie attività in maniera razionale ma anche personalizzata.